Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

home azienda destinazioni offerte informazioni utili contatti assicurazioni condizioni generali
Seleziona la tua destinazione
Città
Isole
Coste
Spagna Verde
Tours
Madrid Barcellona
Siviglia Granada
Cordoba Valencia
Alicante Burgos
Leòn Malaga
Oviedo San Sebastian
Vigo Zaragoza
S. de Compostela Bilbao
Baleari Canarie
Ibiza Fuerteventura
Formentera Tenerife
Minorca Gran Canaria
Mallorca Lanzarote
La Gomera
El Hierro
La Palma
Costa Brava Costa Blanca
Costa de la Maresma Costa de Almeria
Costa Dorada Costa Tropical
Costa de Azahar Costa del Sol
Costa de Valencia Costa de la Luz
Galizia Cantabria
Asturie Paesi Baschi
Capodanno Minitour Portogallo da Lisbona
Capodanno Tour Madrid, Andalucia e Toledo
Capodanno Tour Nord della Spagna da Madrid
Gran Tour Andalucia da Malaga - Speciale EPIFANIA
Ricerca






Newsletter
Mappa

Valencia


Lungo la costa sorge Valencia, tipica città del Levante, lambita dalle tiepide acque del Mediterraneo e in cui si rispecchia la sua veloce e talvolta caotica crescita.
Valencia era una destinazione di passaggio per chi andava o tornava dalle località più note di questo tratto di Spagna, come la Costa del Sol e le sue località alla moda, come Alicante e Benidorm.

La Coppa America 2007 ha portato all'attenzione mondiale questa città che già da qualche anno ha dimostrato una grande vivacità culturale e architettonica. Il simbolo di questa rinascita è la Città delle Arti e della Scienza, un'immensa area con l'acquario più grande d'Europa, e l'Emisferio, un complesso a forma di occhio umano progettato da Santiago Calatrava, l'architetto nato proprio a Valencia.
L'altro grande elemento di rinascita di questa città è il mare, avendo recuperato prima di tutto le sue spiagge, ripulendole e costruendo una “passeggiata” che si snoda accanto alle spiagge de Las Arenas e della Malvarrosa, con numerosi ristoranti dove poter gustare ottimo pesce.

Vasta e feconda nei verdi spazi che si stendono lungo le rive di quel che fu l’alveo del fiume Turia, Valencia è una città luminosa, scintillante, amante del colore e delle feste, godereccia. Alla sua veloce crescita e al reticolo di nuovi collegamenti che oggigiorno ne agevolano l’accesso, pur se a scapito delle colture, si contrappone un centro storico molto suggestivo. Ricchissimo di monumenti e testimonianze storiche, ha il suo centro intorno alla Cattedrale e al Miguelete, il campanile alto 50,85 metri.
Oltrepassato l’ampio e abbiente assetto urbanistico della riva nord del Turia, ci si immerge in uno spazio compatto che sa di antico, talvolta monumentale, talaltra popolare e festosamente chiassoso. Dal quaritere del Carmen, pullulante di taverne e di locali per giovani, allo splendido mercato centrale, un’apoteosi di colori e suoni. Molto più ordinato della famosa Boqueria di Barcellona, è formato da un piano basso e da un sotterraneo, con lunghi corridoi nei quali si trovano i 959 posti vendita. Le vetrate fanno entrare una luce policromatica che si unisce ai colori delle arance, dei crostacei, della frutta e della verdura che viene dalle campagne e l'infinità varietà di pesci che il Mediterraneo da secoli offre a questa città e alla sua gente.
Da non perdere anche la Lonja, l’antica borsa della seta. Nel 1996 è stato inclusa nell’elenco del patrimonio mondiale dell’Unesco ed è considerata una delle più importanti costruzioni gotiche in Europa.

Come per molte città mediterranee, lo shopping più divertente è quello che si fa nei mercatini popolari che a Valencia sono organizzati in tutti i quartieri cittadini, ogni giorno della settimana e solo di mattina.
Chi invece non può rinunciare a Vuitton e Prada, neanche quando va in vacanza, a Valencia c'è una strada sola da non perdersi: è Calle Colon, vicino a Plaza de l'Ayuntamento e al Mercado Colon, luogo dello shopping internazionale, con ll Corte Inglés, Zara Mango, Vuitton e molte altre costosissime boutique.

Per quanto riguarda la gastronomia, la paella è un tipico piatto valenciano; questa prelibatezza è nata qui, e anche se oggi si può mangiare in tutta la Spagna, resta un piatto valenciano. Il riso non è solo il protagonista della Paella ma la base di tutta la gastronomia valenciana. Viene cucinato in vari modi: “arroz al horno”, “arroz a banda” (con pesce), “arroz negro” (al nero di seppia), “la fideuá” (una paella fatta con pasta al posto del riso). La paella non è solo un piatto. È un modo di stare insieme. Suggeriamo qui di seguito alcuni ristoranti:

PAELLA E ALTRI PIATTI A BASE DI RISO
LA PEPICA Paseo Neptuno, 2/6 e 8.

TAPAS
LA TABERNA DE LA REINA Plaza de la Reina, 1


CUCINA TIPICA SPAGNOLA
SAGARDI San Vicebte Martir, 6. Specialità tapas.
CA’N BERMELL Calle Santo Tomas, 18. Cucina valenciana.
BODEGA MONTAÑA situato nel quartiere dei pescatori “ El Cabanyal”.
BAR EL PILAR Calle Moro Zeit. Considerato il più antico bar di tapas di Valencia.
EL ASADOR DE ARANDA Calle Feliz Pizcueta, 8. Indubbiamente il ristorante di Valencia dove si mangia la miglior carne.

La capitale valenciana ha una vita notturna intensa, che si concentrata soprattutto nel Barrio del Carmen, nel centro storico della città. Ci sono locali per tutti i gusti: dalle tradizionali caffetterie e tapas bar, ai locali di design dove si balla fino a notte fonda.
Tra le discoteche che suggeriamo ci sono La Indiana, proprio nel centro città, e Pacha, inaugurata nel 2006.

Area Agenzie
home page | condizioni generali | partners | copyright | privacy | contatti